L’importanza della digitalizzazione per un’azienda

Digitalizzare vuol dire semplificare e risparmiare usando la tecnologia. E’ ora di farlo anche nel campo dei rifiuti. Scopri i vantaggi della digitalizzazione della scheda omologa rifiuti

Ormai la digitalizzazione è la chiave per la competitività. Essa rappresenta una leva essenziale per accrescere la capacità delle imprese di giocare un ruolo crescente sui mercati internazionali.

Nella gestione di un’azienda l’ utilizzo delle nuove tecnologie non si applica soltanto alla comunicazione ed al marketing, ma anche alla produzione, alla vendita, al modello di business, alle modalità di apprendimento, all’interazione con i clienti ed all’accesso al mercato.

Con la digitalizzazione cambia il modo di comunicare per un’impresa. La trasformazione digitale comporta diversi vantaggi, quali:

  • semplificazione dell’accesso alle informazioni,
  • miglioramento dei processi di business
  • rafforzamento del vantaggio competitivo.

Inoltre vi è una stretta correlazione tra digitalizzazione ed internazionalizzazione. Da una recente ricerca condotta da Doxa per conto di Google è emerso che le imprese che hanno fatto un uso maggiore di strumenti digitali (come software e rete internet) per il proprio business hanno visto contemporaneamente anche aumentare il volume delle loro esportazioni.

Digitalizzare vuol dire semplificare e risparmiareutilizzando la tecnologia con soluzioni diverse a secondo delle proprie necessità. Discriminanti particolari subentrano soltanto nel momento in cui si vogliano personalizzare gli strumenti con integrazioni ad hoc. Ma anche questo aspetto rappresenta un vantaggio.

Digitalizzare significa anche abbandonare strumenti tradizionali o meglio analogici, al fine di snellire flussi di lavoro automatizzando attività e procedure, in qualsiasi ambito, anche in quelli in cui finora non è stato possibile. Come ad esempio, la Gestione dei rifiuti.

La digitalizzazione della scheda di omologa del rifiuto

Gestire i rifiuti non è mai stato così facile. Soprattutto se si pensa alla scheda di omologa del rifiuto, una scheda in cui devono essere riportate tutte le caratteristiche e le informazioni relative al rifiuto che si intende conferire.

L’impianto di destino effettua la richiesta. Esso deve conoscere dettagliatamente il rifiuto per capire se può trattarlo o meno secondo le tecnologie o gli spazi a propria disposizione. Purtroppo questo non accade sempre.

La richiesta di compilazione di una scheda di omologa del rifiuto è legata alla necessità di procedere ad effettuare analisi sul rifiuto al fine di conoscerne le caratteristiche di pericolosità.

Tutti i rifiuti in ingresso in un impianto vengono sottoposti alla cosiddetta “procedura di omologa”, la quale prevede la verifica di corrispondenza delle caratteristiche del rifiuto in accettazione con quelle fornite in fase di programmazione del conferimento tramite apposita documentazione redatta dal produttore/detentore del rifiuto.

Ogni impresa di smaltimento o recupero rifiuti realizza un modello di scheda descrittiva del rifiuto mettendolo a disposizione di chi intende conferire rifiuti. Non esiste un modello ufficiale istituzionale.

Omologhe Rifiuti ha realizzato una soluzione innovativa lanciando un progetto unico: un nuovo sistema per la compilazione digitale della Scheda Descrittiva del Rifiuto.

L’obiettivo del progetto è quello di favorire una comunicazione più efficace ed anche efficiente con tutti gli Stakeholders della filiera dei rifiuti: dal produttore al trasportatore, riportando così tutti i dati digitalizzati (immagini, video dei rifiuti) agli impianti di destino. Quest’ultimi avranno a disposizione tutte le informazioni necessarie per procedere alla gestione del rifiuto o allo smaltimento dello stesso.

Si tratta di uno strumento innovativo smart avente il compito di favorire ed ottimizzare la gestione dei rifiuti ed i costi di smaltimento degli stessi.

Omologhe Rifiuti è il primo strumento che digitalizza e facilita la gestione delle schede descrittive o di omologa dei rifiuti, trasformando tutte le informazioni in una vera e propria carta di identità del rifiuto digitale. Si adatta ad ogni tipologia di rifiuto ed in base alle esigenze di ogni impianto può essere facilmente personalizzato.

Quali vantaggi offre la digitalizzazione della scheda di omologa?

Omologhe Rifiuti sostituendo i canali di comunicazione tradizionali permette una comunicazione più efficace.

Grazie alla versatilità dei campi della scheda descrittiva digitale facilita l’inserimento delle informazioni del rifiuto.

Attraverso il controllo automatico delle informazioni e dei dati inseriti, contribuisce a ridurre gli errori di compilazione, che sono molto diffusi.

Permette all’impianto di risparmiare sia in termini di tempo sia in termini di costi migliorando la gestione delle schede descrittive.

Facilita al cliente la compilazione e la gestione dei documenti ai fini dell’omologa del rifiuto.

Permette di caricare tutte le informazioni del rifiuto, le foto, le schede sicurezza, le analisi in un unico documento.

Il sistema inoltre mette a disposizione una chat privata tra l’impianto ed il cliente per ogni tipo di rifiuto, fidelizzando in questo modo, il cliente stesso.

Come funziona il processo di digitalizzazione della scheda di omologa?

L’area d’impianto invia una email di invito al cliente, il quale compila la scheda di omologa del rifiuto inserendo tutte le info relative al rifiuto da trattare.

La carta d’identità del rifiuto viene inviata direttamente all’impianto.

Nell’area d’impianto, l’impianto stesso ha tutte le informazioni dei rifiuti in ingresso. Nel momento in cui l’impianto accetta il rifiuto, viene generato automaticamente un numero di omologa. Quest’ultimo identificherà il rifiuto rendendo le informazioni facilmente accessibili all’impianto ed al cliente che lo conferisce.

OmologheRifiuti è un vero e proprio business model: con questo strumento non è il fornitore della tua azienda ma un partner. Perché? Ti offre la possibilità di far pagare ai tuoi clienti un importo per ogni singola scheda descrittiva inserita nel portale.

L’importo erogato dal cliente sarà distribuito in parti uguali all’azienda e ad Omologhe Rifiuti.

Vuoi saperne di più? Scopri cliccando qui